<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=228239434375765&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

12 FEBBRAIO, 2018   |   Lettura 5 min

Come promuovere la tua azienda sul web nel 2018

author

come-promuovere-la-tua-azienda-nel-2018

Quante volte ti sei chiesto come promuovere al meglio il tuo sito sul web? Quante volte, osservando la marea di gente che circola nei social, ti sei domandato: come posso sfruttare tutti questi contatti per far crescere la mia azienda?

Probabilmente hai provato la sensazione di non fare abbastanza o di commettere qualche errore. Oppure ti sei affidato alle persone sbagliate, che magari hanno puntato su un canale di traffico inidoneo a pubblicizzare correttamente il tuo prodotto o il tuo servizio.

Dal punto di vista del traffico, devi cercare di trovare una nicchia, anche se il consulente di web marketing ti presenta dei numeri mirabolanti. In genere la nicchia è definita dal prodotto, dal prezzo o dal servizio (cioè dalla domanda), ma il web richiede creatività. Ogni volta che decidiamo di puntare sulla nicchia, se questa è centrata, e frutto di un’analisi dettagliata, otteniamo dei risultati tangibili.

Nel sito web della tua azienda dovresti sempre evidenziare le informazioni di base:

  • Come possono contattarmi i miei clienti?
  • Le informazioni sulla mia azienda sono sufficientemente chiare?
  • I moduli per spedire una mail sono presenti in pagine che potrebbero generare un contatto

Inoltre, non rimanere passivo. Non interpretare il sito web alla stregua di un punto vendita che lavora in automatico.

  • Informa gli utenti, tienili aggiornati sul prodotto o sul servizio
  • Se hai un’attività locale, fornisci gli orari di apertura, una mappa su come arrivare
  • Informali anche attraverso Facebook di eventuali promozioni e sconti
  • Costruisci un blog che porta traffico diretto dai motori di ricerca. Leggi cosa dice il nostro SEO specialist a proposito delle visite che arrivano da Google:

Google non è solo il principale motore di ricerca, ma è un enorme filtro che separa gli utenti interessati da quelli disinteressati. Per applicare questo filtro devi pubblicare contenuti che attirino gli utenti interessati a ciò che proponi. Vendi un prodotto particolare? Pubblica un contenuto sui vantaggi di possederlo. Se costruirai contenuti validi nel tempo, inizierai a ricevere traffico e Google ti considererà un sito di riferimento, accrescendo ulteriormente il traffico sulle parole chiavi di riferimento”.

- Cerca di sfruttare al meglio la tecnologia mobile: il tuo sito dev’essere veloce, raggiungibile su ogni pagina, adatto alla lettura da smartphone e tablet. Considera che oggi oltre il 50% delle connessioni avviene da dispositivi mobile. Fai in modo di trovare clienti a ogni ora del giorno.

- Se non sai come fare o cosa fare, affidati a consulenti e agenzie preparate, che abbiano prodotto risultati. Fai loro delle domande specifiche sui tempi, i costi, il ritorno di investimento, che tipo di monitoraggio e di report intendono darti.

I canali sui quali promuovere il sito

Il traffico web non è omogeneo, né dal punto di vista demografico, né dal punto di vista delle infrastrutture. L’avvento dello smartphone ha determinato una perdita di posizioni nel mercato di tutti i dispositivi desktop, compresi i notebook.

Facebook è il sito più visitato del mondo, dopo Google, ma la stragrande maggioranza delle visite avviene via app sullo smartphone. Anche per Google è così. Come imprenditore dovresti cercare di capire qual è il canale migliore per poi sfruttarlo al meglio. Ecco dunque cosa ci si aspetta dai principali canali di traffico per il 2018.

E-mail marketing

L’alto tasso di spam di fatto ha scoraggiato l’impiego di questo servizio, soprattutto quando si comprano liste online. La mail rimane invece un ottimo strumento di marketing quando si sottoscrive una lista e si accetta personalmente di ricevere comunicazioni. Quindi come strumento ausiliario dell’inbound marketing per creare una lista di contatti.

Cerca di creare una lista di contatti nel tempo, facendola crescere (nurturing) grazie a contenuti efficaci. Le e-mail di valore non vengono scartate, inoltre si prestano all’automatizzazione e quindi alla riduzione dei costi.

Puoi migliorare la performance delle tue campagne di email marketing sia producendo più contenuti, sia verificando la leggibilità da mobile delle stesse mail. Inoltre, dovresti verificare la congruità delle informazioni presenti all’interno del tuo sito. Se chiedi a un utente di abbonarsi alla tua mailing list, assicurati di mantenere la promessa: non fare spam, produci solo contenuto di valore, offri qualcosa che ne valga la pena e che migliori l’esperienza di acquisto del tuo prodotto o del tuo servizio.

Social media marketing

Voler essere presenti su Facebook, sfruttarlo, è un’aspirazione comprensibile. Come faccio a sfruttare i contatti per vendere su Facebook? In effetti, i numeri di Facebook sono tali da consigliare come minimo di essere presenti. Ma la presenza non basta, occorre agire.

- Ottimizza il sito per i social media, produci contenuti che potrebbero avere appeal per gli utenti potenziali di Facebook. Fai in modo che ciascun contenuto, anche se di minor importanza, sia condivisibile sui profili social.

- Profili che non devono rimanere inerti: devi distinguere tra pagina aziendale, che serve anche a promuovere l’attività locale, e profilo personale. Non utilizzare il secondo per le informazioni commerciali. L’azienda parla con i suoi prodotti o i suoi servizi.

- Collega il tuo mondo personale all’azienda, ma spedisci il traffico a pagine pensate ad hoc per la clientela potenziale che proviene da Facebook o da altri social.

- Stimola la pubblicazione di recensioni, fai questo lavoro offline, o fallo fare ai dipendenti naturalmente. Le recensioni sul web hanno l’importanza della valuta in corso: se sono rilevanti per un business esse saranno tenute in grande considerazione dagli utenti.

- Cerca di essere trasparente, autentico, vero, di raccontare la tua storia per come sei, dicendo cosa vorresti essere per i tuoi clienti, cosa l’azienda rappresenta, quali valori mostra e come intende perseguirli.

- Confeziona delle storie per i tuoi clienti, consenti loro di entrare nel mondo dell’azienda, portali all’interno del settore produttivo, là dove fervono le idee, si progettano soluzioni. Non dimenticare mai che gli utenti acquistano per bisogno e per desiderio. Ma spesso l’acquisto è un’esperienza legata più al secondo stato d’animo: culla questo desiderio nella mente dei potenziali clienti. Ogni prodotto è la soluzione di un problema, fai vedere sui social che tipo di problemi risolvi. Fai immaginare agli utenti lo stato d’animo di soddisfazione provata dopo l’acquisto.

- Non limitarti a Facebook, verifica altri canali social come Instagram con le sue storie. Se ben confezionate le Instagram Stories possono creare una narrazione tangibile e veritiera, trasparente e coerente con i servizi che proponi, i prodotti che vendi. Non fare marchette, cerca di raccontare la tua azienda e il tuo modo di lavorare, in modo da rafforzare il legame con i tuoi clienti. Usa Twitter per migliorare il servizio clienti.

Sfrutta il posizionamento su Google

Come imprenditore ti sarai ugualmente chiesto: come faccio a far aumentare le visite dal motore di ricerca? Come posso posizionare meglio il mio sito su Google per determinate parole chiave?

La SEO è il miglior modo per attirare traffico dai motori di ricerca. Nella classifica dei siti più popolari e utilizzati della rete, Google viene al primo posto assoluto. Hai un interesse evidente a far sì che gli utenti trovino te e non la tua concorrenza, per una o più ricerche.

  • Ottimizza il tuo sito pagina per pagina.
  • Rendilo veloce, facile da leggere, adatto alla navigazione da smartphone.
  • Se vendi prodotti con un e-commerce rendi l’esperienza d’acquisto semplice, lineare, trasparente. Sii onesto.
  • Studia la concorrenza.
  • Ottiene backlink di qualità. Aumenta la popolarità del sito.
  • Se hai un’attività locale usa Google My Business per posizionarti su Google Maps
  • Ottieni visibilità per i contenuti di qualità
  • Installa un blog aziendale, ma non parlare di news del settore: parla del prodotto, di che problemi risolve.
  • Segui i blog sulla SEO, come il nostro, tieni aggiornato.
  • Monitora i risultati con strumenti gratuiti come Google Analytics.
  • Se non hai tempo per seguire questo settore, affidati a un’agenzia o a dei consulenti in gamba, che su tua richiesta possano dimostrarti la bontà del lavoro fatto. Chiedi referenze.
  • Non abboccare a chi ti promette posizioni senza poter dimostrare di essere egli stesso posizionato.

 
come promuovere la tua azienda nel 2018


Ti è piaciuto l'articolo? Non dimenticare di condividerlo


Oppure lascia un commento


Pepyta
Dove siamo
Lugano

Ander Group SA
Via Campagna 13
CH-6982 Agno - Lugano
+41 91 966 99 66

Zurigo

Ander Group AG
Beethovenstrasse 5
CH-8002 Zurich
+41 44 493 94 94

Losanna

Ander Group SA
Av. du Theatre 7
CH-1002 Lausanne
+41 21 944 00 44

Partner
Social