<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=228239434375765&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

11 OTTOBRE, 2017   |   Lettura 9 min

Come acquisire clienti con Facebook

author

come-acquisire-clienti-con-facebook.jpg

Acquisire clienti con Facebook significa arricchire giorno dopo giorno la lista dei tuoi contatti, obiettivo irrinunciabile se vuoi aumentare il fatturato dell’azienda.

Per farlo noi di Pepyta puntiamo sulla metodologia dell’inbound marketing, che lavora h24 sia attraverso il sito aziendale e il blog che dalle pagine dei profili social dell’azienda. Il network più utilizzato in Italia, sia dalle aziende B2B che B2C, è proprio Facebook: è a questo social che dedichiamo questo articolo, che ti illustrerà come è possibile procacciare nuovi clienti per la tua azienda grazie alla pubblicità e alla creazione di una community di followers.

Come fare pubblicità su Facebook gratis

Facebook rappresenta ormai uno strumento di business indispensabile per le aziende che vogliono costruire una solida presenza anche online. Il primo approccio di solito è quello di cercare di promuovere se stessi e l’azienda in modo gratuito. La domanda è: si può fare? La risposta è sì, con Facebook puoi raggiungere potenzialmente migliaia di persone e attirarle verso la tua realtà aziendale, tramite la produzione di contenuti efficaci.

Ma è lo stesso “sì” che potremmo dare alla domanda: è possibile fare il giro del mondo a piedi? Certamente, chi potrebbe dire il contrario? Il problema è che probabilmente però non ti basterebbe una vita per completarlo. Ecco, cercare di fare pubblicità gratuita su Facebook affidandosi alla sola visibilità “organica” significa andare a rilento, impiegare risorse e aspettare che il tempo faccia il suo dovere…prima o poi.

Per promuovere la tua pagina aziendale su Facebook devi produrre contenuti. Chi è interessato a leggere il tuo blog? Le persone cercano divertimento, notizie, gossip, informazioni e consigli. Devi semplicemente individuare i contenuti rilevanti per la tua clientela, all’interno di ognuna di queste categorie. E poi produrre contenuti, di qualità e in modo costante nel tempo. Puoi pubblicare i tuoi contenuti sulla Pagina oppure su un Gruppo (meglio evitare il profilo personale) non focalizzandoti solo sulla pubblicazione “qui e ora” ma avendo in mente un piano strategico più ampio, del quale l’obiettivo principale deve essere quello di aumentare i like e creare una community.

Il problema però è che se tutte le aziende producono contenuti a raffica, a un certo punto si raggiungerà un punto di saturazione che determinerà una sorta di selezione naturale (organica appunto), del tipo “ad imbuto” e solo alcuni contenuti potranno essere visualizzati. Nel momento in cui, per vari fattori in gioco, i contenuti della tua azienda non riescono a passare questo punto di saturazione, ecco che la loro visibilità diminuirà in modo inesorabile. È il muro di vetro che la pubblicità gratuita non può oltrepassare.

Il vero potenziale pubblicitario di Facebook sta però nel poter targettizzare l’audience di riferimento e quindi fare selezione “a monte” delle persone a cui mostrare gli annunci sponsorizzati. È il requisito vincente che permette:

  1. di scalare la montagna di contenuti esistenti, perché in realtà punta ad una nicchia specifica, ignorando tutti gli altri contatti
  2. di aumentare in modo rilevante le possibilità di conversione, perché gli annunci vengono mostrati solo a persone che potenzialmente sono già interessate al prodotto.

Come fare pubblicità a pagamento su Facebook

Si può gestire una pagina Facebook e si può gestire in modo vincente una pagina Facebook. La differenza è che nel primo caso probabilmente otterrai qualche soddisfazione (a volte quasi per caso); nel secondo caso invece ottieni risultati certi e misurabili, frutto di una strategia di social media marketing ben definita.

Se è vero che Facebook è molto amato dalle aziende B2C, quindi che si rivolgono a singoli consumatori, ti permette però di trovare anche altre tipologie di clienti, come ad esempio aziende con le quali fare affari (così come fornitori ad esempio o collaboratori).

Questo solo per sgombrare il campo dall’equivoco di chi insinua che su Facebook si può solo “giocare” e “chattare” senza concludere nulla di produttivo.

Se tutte le aziende hanno un profilo Facebook, è ben evidente che non solo puoi trovare nuovi consumatori “privati” ma hai un’elevata probabilità di incontrare altri imprenditori con cui fare business. E il modo più rapido ed efficace per poterli intercettare, è quello di pubblicare annunci a pagamento. I Fcb Ads sono annunci sponsorizzati in cui sei tu a decidere in quale zona geografica farli apparire, a che tipo di clientela, con quali interessi e via di seguito. Il punto di forza, rispetto al traffico organico, è che sei in grado di gestire ogni campagna, monitorarne l’andamento, raccogliere dati da analizzare come il numero di visite, gli orari di punta, le conversioni per migliorare di volta in volta il parametro più debole e quindi ottimizzare la campagna.

Grazie alla logica di inbound marketing applicata anche ai social media, puoi acquisire nuovi clienti su Facebook, seguendo questo schema:

  • Facebook Ads
  • Optin Page
  • Autoresponder
  • Sales Form
  1. Il primo punto riguarda la creazione di un Facebook Ads. Nel momento in cui decidi di creare un’inserzione, definisci innanzitutto l’obiettivo della tua campagna di marketing. Potrai di conseguenza focalizzarti su tutte le altre informazioni che ti verranno richieste, per definire la tua audience ad esempio o il luogo in cui far apparire l’inserzione. Infine stabilisci sempre un budget giornaliero da non superare: è molto utile, non solo per un monitoraggio dal punto di vista economico, ma anche per ottimizzare la tua strategia, perché dovrai fare dei test per testare l’efficacia della tua campagna (in questo modo saprai fin dall’inizio quanto budget destinare all’operazione).

  2. Nel preciso momento in cui una persona clicca su un annuncio di questo tipo, la conduciamo su una optin page, una pagina ad alta conversione che ha l’obiettivo di “catturare” questo visitatore di Facebook, persuadendolo a lasciare il suo indirizzo email (in questo modo diventa un contatto).

  3. È a partire da questo momento che, grazie ad un sistema di autoresponder, ogni nuovo lead riceverà una serie di mail, che hanno lo scopo di coltivare una relazione con il tuo nuovo potenziale cliente, fino a quando sarà “maturo” tanto da potergli proporre di risolvere un suo problema grazie ad un tuo prodotto o servizio.

  4. Quando infatti giungerai a proporre ad esempio una consulenza direttamente con te, gli invierai un link verso una sales page, una pagina di vendita in cui il tuo nuovo cliente richiederà la consulenza (o direttamente un prodotto in vendita, dipende dal tuo caso).

Ci sono tanti altri strumenti per arrivare ad una visibilità aziendale tale che ti permetta di acquisire nuovi potenziali clienti (pensa all’ottimizzazione SEO del sito o ai Google Adwords) ma se cerchi il giusto compromesso tra velocità e accessibilità dei costi, ecco che i Facebook Ads rappresentano lo strumento pubblicitario ideale.

Ti è già capitato senza dubbio, navigando sulla home di Facebook, di vedere degli annunci pubblicitari:

  • nella barra laterale o nei banner
  • nei Promoted Post, gli annunci sponsorizzati che appaiono in bacheca, “confondendosi” tra gli altri ma che in realtà, essendo a pagamento, sono settati per apparire solo a chi digita determinate parole chiave.

La persona interessata che clicca sull’annuncio, viene inserita poi in quello schema che abbiamo appena analizzato e che rappresenta la tua miniera d’oro di nuovi contatti (a basso costo!) per la tua azienda.

Scopri subito come attirare nuovi clienti grazie ai social media! Impara l’inbound marketing


Come procacciare nuovi clienti

Abbiamo già risposto alla domanda principale attorno alla quale ruota questo articolo ovvero: è possibile acquisire clienti con Facebook? Sì, lo è: Facebook per tante persone rappresenta una moda da seguire e uno svago per il tempo libero ma ci sono aziende che lavorano ogni giorno e che si affidano a consulenti esperti del settore per poter ottenere risultati certi e misurabili in breve tempo (grazie alla pubblicità a pagamento dei Fcb Ads).

Ma c’è un punto ancora da definire con chiarezza: acquisire nuovi clienti con Facebook non è una sorta di “lotteria” che si vince investendo un po’ di soldi in pubblicità. Gli annunci sponsorizzati rappresentano uno strumento, attraverso il quale dare visibilità a pagine business, sito web, strategia di inbound marketing ben delineate e gestite con costanza e professionalità giorno dopo giorno.

Procacciare nuovi clienti è un processo che si può automatizzare e rendere continuo nel corso del tempo, a patto però di lavorare “dietro le quinte” in maniera incessante. Non ha assolutamente senso (né condurrà mai a dei risultati tangibili) pubblicare un messaggio pubblicitario su una pagina abbandonata a se stessa, che rimanda ad un sito web aziendale non curato e privo di contenuti organizzati ad esempio in un blog.

Quindi, prima di pensare a pubblicità gratuite o a pagamento, devi compiere un passo indietro e domandarti:

  • la mia pagina Facebook è targettizzata e profilata?
  • i miei post sono rilevanti e pubblicati con regolarità?
  • i contenuti del mio blog hanno il giusto spazio e la giusta visibilità?
  • ma soprattutto sono contenuti di qualità, utili per chi ha deciso di seguirmi?

Solo dopo aver educato i tuoi clienti al tuo prodotto e aver fatto percepire il valore della tua offerta, potrai fare colpo attraverso un annuncio sponsorizzato, mirato e specifico.

Il secondo aspetto da tenere in considerazione per essere certo di utilizzare i Fcb Ads nel modo migliore -e riuscire quindi a procacciare nuovi clienti- è quello di definire in modo più possibile esatto, il target di clientela al quale vuoi rivolgerti. Lasciare questo campo vago e troppo ampio, significa disperdere risorse e vanificare gli sforzi.

Solo definendo con una descrizione precisa e dettagliata il tuo cliente ideale (buyer persona) potrai costruire messaggi di testo mirati, scegliere le immagini più persuasive (che facciano colpo su un determinato tipo di clientela) e individuare le parole chiave che presumibilmente verranno utilizzate di più. In base agli interessi dei tuoi potenziali clienti, dovrai elaborare un titolo (headline) accattivante e persuasivo; scegli inoltre frasi brevi per il corpo centrale del testo (perché sono più dirette e incisive) e infine effettua test continui. Nella fase iniziale infatti, ad esempio se si tratta di una delle tue prime campagne, è meglio investire poco budget: in base ai risultati potrai decidere quali aspetti e parametri devi migliorare.

Come trovare nuovi clienti potenziali con i social

Ricapitolando: se la pubblicità e gli annunci a pagamento sono uno strumento in grado di farti acquisire nuovi clienti su Facebook, procacciarne in modo da dare linfa costante alla tua attività, significa:

  1. curare il tuo sito web e i contenuti del tuo blog
  2. gestire in modo efficace la pagina business sul social network
  3. individuare il target giusto per la tua azienda
  4. infine, creare una community

In fondo, è il vero scopo dei social network. Anche se in qualità di azienda il tuo obiettivo rimane (giustamente!) quello di vendere e aumentare il fatturato (e i margini), la strategia da adottare sui social network deve essere diversa da quella da utilizzare per la gestione del sito web o il lavoro in ottica inbound da condurre attraverso il blog.

Trovare nuovi potenziali clienti grazie ai social è possibile perché le persone legate da interessi e passioni comuni decidono di seguirti: nel momento in cui hanno necessità di acquistare, si rivolgeranno a te in modo naturale, in quanto sarai diventato il loro punto di riferimento.

Oltre alla creazione di post, annunci a pagamento e pubblicazione di articoli, il lavoro da condurre ogni giorno in modo costante deve essere quello di aumentare il numero dei tuoi followers, interagire con loro, stimolare e rispondere ai commenti, insomma creare una community fedele e in continua crescita.

Ma come si crea e si gestisce una comunità su Facebook?

Immagina una piazza piena di gente. Ognuno parla con qualcuno, piccoli gruppi, al massimo tre o quattro persone che chiacchierano dell’ultimo film in uscita al cinema oppure chiedono un consiglio all’amico per risolvere un piccolo problema. Ecco, immagina ora di riuscire “ad allargare il giro”, le persone interagiscono sempre di più, scoprono interessi comuni e la passione per le stesse cose: hanno voglia di scambiarsi opinioni e condividere i consigli ricevuti, perché stando lì imparano a gestire meglio alcuni aspetti importanti della loro vita e del loro lavoro. Non sono più individui “singoli” ma fanno parte di una comunità.

È appagante il senso di appartenenza che il gruppo sa donare. Per questo tante persone decidono di seguire le pagine Facebook più interessanti e rilevanti per i loro interessi.

Creare interesse e aumentare l’engagement però non è così immediato… più facile a dirsi che a farsi? Il problema è che non devi pensare che solo pubblicando qualche post una volta al giorno, come per magia i tuoi followers aumentino a dismisura!

Appassionare, emozionare, stimolare la partecipazione e l’interazione: sono azioni che portano i risultati sperati grazie ad un lavoro accurato di marketing, esperienza nella gestione dei social network, rispetto ed un pizzico di simpatia.

Quindi, in pratica cosa fare? Partiamo dal fulcro dell’intera strategia di marketing per la tua azienda, l’unica metodologia in grado di condurti a risultati certi e misurabili: l’approccio inbound, basato sulla produzione di contenuti. A partire da questo, tutto il resto servirà per aumentare l’engagement dei tuoi followers e quindi le dimensioni e lo stato di attività e partecipazione della tua community su Facebook.

Come?

  1. Utilizza immagini e video
  2. Elabora un calendario editoriale per i post da pubblicare ogni giorno
  3. Analizza i dati Insight e scegli l’orario migliore per la pubblicazione
  4. Rispondi il più velocemente possibile a commenti e messaggi

Trovare clienti online: perché Facebook va bene per le attività locali

Abbiamo visto che una strategia di social media marketing è indispensabile per essere presenti sui social in maniera professionale e per permettere alla tua azienda di acquisire nuovi clienti.

Il Social Media Marketing infatti comprende tutte quelle azioni e attività di marketing che mirano appunto a generare visibilità sui social media, a stimolare la formazione di comunità virtuali e a gestirle, a condurre strategie efficaci per il posizionamento del brand e relative attività promozionali.

Il Social Media Manager ha il compito di organizzare e coordinare tutte queste attività: conosce le dinamiche dei social network, studia dati e analitiche, ottimizza i tempi e i modi delle pubblicazioni, in modo da favorire le interazioni e aumentare il numero dei followers.

È la figura professionale che si occupa di curare un progetto completo, garantendo competenze ed esperienza ma soprattutto - e questo è l’aspetto più delicato- una visione d’insieme, che fa la differenza tra le pubblicazioni di singoli post e una strategia completa e articolata, in grado di condurre a risultati concreti.

Cosa possono fare il social media marketing e Facebook per un’attività a livello locale? Decisamente la differenza, nei confronti della tua audience e dei concorrenti.

Facebook for Business è uno dei migliori alleati per chi ha un’azienda legata al territorio di appartenenza.

Il Local Marketing apre la tua attività a molteplici opportunità: a differenza dei business online, il principale obiettivo di chi ha un locale aperto al pubblico o un negozio è quello di aumentare la presenza “fisica” delle persone all’interno del punto vendita. Attraverso una pagina Facebook, hai la possibilità di rispondere alle domande e ai commenti delle persone, fornendo informazioni specifiche e soddisfacendo esigenze e richieste.

Grazie ai servizi specifici messi a disposizione di Facebook per le attività locali, come Locations ad esempio o i Facebook Ads, puoi inoltre promuovere i tuoi eventi. Ma non solo: pubblicizzi offerte mirate ed elaborate in modo specifico per la tua zona di residenza e la tua città, aumentando i followers e acquisendo quindi nuovi clienti per la tua attività.


 
Scopri subito come attirare nuovi clienti grazie ai social media! Impara l’inbound marketing


Ti è piaciuto l'articolo? Non dimenticare di condividerlo


Oppure lascia un commento


Pepyta
Dove siamo
Lugano

Ander Group SA
Via Campagna 13
CH-6982 Agno - Lugano
+41 91 966 99 66

Zurigo

Ander Group AG
Beethovenstrasse 5
CH-8002 Zurich
+41 44 493 94 94

Losanna

Ander Group SA
Av. du Theatre 7
CH-1002 Lausanne
+41 21 944 00 44

Partner
Social